Curriculum Vitae

NOME: MAURO BALDUCCINI

Nascita, nazionalità, famiglia: Roma, 21/Marzo/1953 / Italiano/ coniugato con, 2 figli: Matteo (1980) e Livia (1982); 1 nipote: Ginevra (2014).

STUDI: 1977: Laurea in Ingegneria Nucleare presso l’Università Degli Studi di Roma La Sapienza (110/110); iscrizione all’Ordine degli Ingegneri della provincia di Milano, poi Roma.

ESPERIENZA PROFESSIONALE:

Maggio 2015 Amministratore Unico della MaBa Consulting S.r.l. (Roma)

2008 - Aprile 2015 AVIO (Colleferro – Roma):

Responsabile del Ufficio Ricerche e Sviluppi della Società; sviluppo di proposte e piani strategici per attività di ricerca (ambito EU, ESA, EDA, MIUR, Difesa Italiana, Regioni Lazio, Piemonte e Campania. Sviluppo di nuovi sistemi e servizi nell’ambito del controllo dei detriti spaziali, dei sistemi di trasferimento orbitali, di moduli di deorbiting, di veicoli orbitali aviolanciati, di piccoli lanciatori a basso costo, di sistemi di iniezione orbitale a singolo stadio (Gun Launch To Orbit), di sistemi propulsivi air-breathing utilizzati come primo stadio di sistemi di lancio, di progetti per il miglioramento delle prestazioni e servizi forniti da lanciatori esistenti, anche al fine di consentire l’esecuzione di attività di test in orbita di piccoli-medi Carichi Utili. Sviluppo di analisi e piani di “spin-off” di tecnologie avanzate, sviluppate in ambito spaziale.

2001 - 2008 ELV (Colleferro – Roma):

Consolidamento delle capacità sistemistiche, e di gestione del progetto Lanciatori, tramite la responsabilità sia tecnica che programmatica per le attività del contratto VEGA per ESA, sino alla System Design Review di programma. In seguito, responsabilità per la definizione delle Nuove Iniziative della società, e per lo sviluppo delle Analisi di Rischio.

Inizio delle attività di cooperazione in ambito formazione universitaria avente come oggetto la gestione di progetto e di sistema, analisi di costo, e il progetto di sistemi di propulsione (Scuola di Ingegneria Aerospaziale e, in seguito, Sapienza e altre organizzazioni nazionali e internazionali).

1993 - 2001 FIAT AVIO/BPD (Colleferro -Roma)

Sviluppo delle capacità di progetto sistemistico e di gestione tecnica dei Lanciatori Spaziali (tramite responsabilità tecnica per i progetti preliminari CYCLONE4 e VEGA); incarico per la progettazione e il reclutamento del team di sistema necessario a gestire lo sviluppo del nuovo lanciatore VEGA. Sviluppo delle analisi di costo e di rischio relative al contratto VEGA con l’ESA, e discussione con il top management di FIAT del relativo business plan di dettaglio.

1990 - 1993 SELENIA SPAZIO (ALENIA SPAZIO) Roma

Ampliamento delle capacità sistemistiche tramite l’attività in ambito satellitare, con la responsabilità della piattaforma Satellite ITALSAT-2(civile) e SICRAL-1 (militare). Responsabile per il processamento tecnico delle anomalie di volo del Satellite.

1982 - 1989 BPD (Colleferro - Roma)

Sviluppo delle capacità in ambito spaziale e relative a tematiche prima propulsive (per sistemi manned, Shuttle USA), poi sistemistiche (responsabilità del sistema di controllo dello stadio IRIS che ha volato con successo sull’STS); esperienza nel progetto e realizzazione di diverse tipologie di sistemi di propulsione a liquido e a gas freddo.

1977 - 1982 BREDA TERMOMECCANICA (ANSALDO GROUP), Milano

Sviluppo delle capacità di analisi tecnica e di progetto, presso il Servizio Analisi Strutturale operante in ambito Nucleare e Chimico.

ATTIVITA' PRINCIPALI:

2014 Esperienza di sviluppo della documentazione per il rilascio di brevetti.

2013 Responsabile per il“piano di formazione” per attività programmatiche, di progettazione e di prova su strutture in materiale composito” sviluppato per la Regione Lazio.

2011 “Rapporteur” per il dominio Applicativo DA4 (Sistemi di Trasporto Spaziale, Lancio e Rientro) nell’ambito della Piattaforma tecnologica SPIN-IT.

2008 in poi: Membro dell’Eurospace Technical Advisory Board.

2004 Inizio attività di “lectures” e corsi brevi per Università e Organizzazioni nazionali e internazionali (Università di Roma, Scuola di Ingegneria Aerospaziale, SIOI, CIRA, altri) relative a gestione di progetto e sistemi, analisi di costo e progetto di sistemi di propulsione.

2003 Sviluppo capacità di emissione proposte competitive basate su sistema ECOS (ESA).

2002 Chairman dell’Ariane 2010 Key Point N.2 per il CNES/DLA con l’obbiettivo di identificare e validare le più attrattive evoluzioni del Sistema di lancio Ariane5, al fine di preservarne la competitività nel tempo.

1996 Partecipazione al Technical Support Team costituito da ESA e Aerospatiale per investigare sulle cause del malfuzionamento, e perdita, del primo volo del lanciatore Ariane 5 (volo 501).

Partecipazione a numerosi corsi di formazione relativi a costituzione di team ad alta professionalità, e loro gestione operativa.